Per un aperitivo sfizioso, originale, sano e ricco di proprietà nutritive, ho voluto provare queste polpettine di carote e mandorle crude. Il risultato è stato inaspettato e le polpettine gradite.
Questo antipasto crudista può essere presentato anche come portata da buffet adatta al finger food.

Ingredienti per 5 persone 

•  200 g di carote
•  ½ zucchina
•  1 piccolo gambo di sedano con tutte le foglie
•  40 g di mandorle ammollate per una notte 
•  1 cucchiaino di timo
•  1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
•  2 cucchiaini di succo di limone
•  1 pomodoro secco ammollato per 1 ora
•  3-4 foglie di lattuga
•  1 pizzico di peperoncino in polvere
•  semi di sesamo, granella di pistacchi e curcuma per decorare esternamente
•  sale q.b.

Preparazione 

  1. Pulite le carote raschiandole con la lama di un coltello, poi tagliate le estremità e lavatele accuratamente sotto il getto dell’acqua corrente per eliminare tutte le impurità. Togliete i filamenti del sedano con un coltellino partendo dalla base. Lavatelo accuratamente sotto l’acqua corrente. Lavate la zucchina. 
  2. Grattugiate le verdure a julienne e metterle in un colapasta rigirandole con le mani leggermente salate e lasciarle a perdere l’acqua di vegetazione per almeno un oretta.  
  3. Scolate le mandorle, spremete il limone, sciacquate bene il pomodoro e asciugatelo.
  4. Macinate finemente i pistacchi. 
  5. Passato il tempo, frullate tutti gli ingredienti, eccetto quelli che servono per l’impanatura, fino ad ottenere un impasto corposo, malleabile e leggermente lucido; amalgamare insieme e, se il composto dovese risultare troppo liquido, aggiungete un pò di farina di mandorle. 
  6. Formate delle palline o polpettine con le mani sempre bagnate (tenete quindi vicino una tazza piena di acqua), fino ad esaurimento dell’impasto. Rotolarne alcune nei semi di sesamo, una parte nella curcuma e le rimanenti nella granella di pistacchi. Mettete in frigo per almeno un paio di ore e consumatele fredde. 
  7. Servitele su un letto di insalata di vostro gradimento  

Informazioni nutrizionali

Oggi le carote sono disponibili tutto l’anno e ciò le rende ancora di più un ortaggio prezioso.
La carota risulta essere una vera e propria miniera di minerali: ferro, calcio, magnesio, rame, zinco. La ricchezza di minerali, conferisce alla carota la proprietà di contrastare gli effetti acidificanti di carne, pesce e degli alimenti ricchi di amido. Inoltre, apporta pro-vitamina A (carotenoidi), vitamina B e C; tra tutti i vegetali rappresenta  la fonte più ricca di beta-carotene, trasformato in vitamina A dall’organismo in caso di bisogno. Il betacarotene è un potente antiossidante: combatte la formazione dei radicali liberi, i maggiori responsabili della degenerazione cellulare, e favorisce la salute degli occhi (favorendo la visione crepuscolare), e della pelle; importante nella prevenzione delle malattie cardiovascolari e del cancro ai polmoni e alla bocca. Per queste ragioni, le carote sono considerate tra i migliori alimenti anticancro, e sono dotate di proprietà antiossidanti, immunostimolanti, antiinvecchiamento. Una ricerca condotta da scienziati dell’Università di Newcastle ha scoperto che il falcarinolo, contenuto nelle carote aiuta a prevenire il cancro dato che distrugge le cellule pre-cancerogene. Il falcarinolo è presente anche in sedano, prezzemolo, pastinaca, e altri vegetali, ma solo se crudi. La cottura, oltre a disperdere la vitamina C, distrugge anche le proprietà di prevenzione del falcarinolo, affermano i ricercatori: per questo è vivamente consigliabile mangiarle crude.
La buona quantità di fibre (pectina, lignina e cellulosa), la rende un ottimo rimedio per migliorare il transito intestinale e, paradossalmente, per chi soffre di colon irritabile, svolge un ruolo normalizzante, riducendo le diarree e regolarizzando le evacuazioni. Il nucleo della carota ha un forte potere di ritenzione idrica e aiuta a migliorare la consistenza delle feci.

Per questo piatto, che utilizza tutto a crudo, cercate di utilizzare ingredienti biologici e non trattati. 

IngredienteQ.tà
(g)
CalorieCarboidrati
(g)
Proteine
(g)
Grassi
(g)
Fibre
(g)
Colesterolo
(mg)
Sodio
(mg)
IGCG
Carote crude200.0070.0015.202.200.406.200.00190.0030.004.56
Lattuga50.009.501.100.900.200.750.004.5015.000.17
Mandorle40.00241.201.848.8022.125.080.005.6015.000.28
Olio extravergine di oliva10.0090.000.000.0010.000.000.000.000.000.00
Pistacchi10.0060.800.811.815.611.060.000.1015.000.12
Pomodori secchi10.0025.805.571.410.291.230.00209.0035.001.95
Sedano50.0010.001.201.150.100.800.0070.0015.000.18
Semi di sesamo5.0028.651.170.882.480.590.000.5535.000.41
Succo di limone10.000.600.140.000.000.000.000.2020.000.03
Totale435.00542.0527.7317.8041.2516.310.00490.9522.367.81
A persona87.00108.415.553.568.253.260.0098.1922.361.56

Le schede dei valori nutrizionali delle ricette sono realizzate attraverso l’utilizzo delle tabelle dell’Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione: www.inran.it